Loghi istituzionali Sito Unione Europea Sito Ministero dell'Interno

Bologna

ImmagineCittà Metropolitana di Bologna – Diritto allo studio – Interculturalità. Nell’ambito dell’accordo di collaborazione approvato l’8/1/2008 tra la Provincia, il Comune di Bologna, l’Ufficio Scolastico Provinciale e il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna sono state individuate alcune attività e servizi in ambito di educazione interculturale che il CD/LEI del Comune di Bologna promuove e realizza sul territorio provinciale. In particolare a sostegno dell’attività dell’Ufficio Diritto allo Studio sono stati attivati il Servizio di Pronto intervento interculturale, lo Sportello di Consulenza Interculturale e la Consulenza Interculturale per i Progetti di Qualificazione Scolastica del diritto allo studio programmati e finanziati dalla Provincia di Bologna.

 

ImmagineUfficio V – Ambito Territoriale di Bologna – Accoglienza e integrazione alunni stranieri. Sito in cui è possibile scaricare il “Protocollo per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni stranieri” e le “Linee guida per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni stranieri”.

 

 

accordo superioriAccordo per l’accoglienza e l’inclusione degli studenti non italofoni delle nelle scuole secondarie di secondo grado, pubblicato il 3 dicembre 2014, a integrazione del “Protocollo per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni stranieri”, sottoscritto dalle Direzioni Didattiche e dagli Istituti Comprensivi della città di Bologna. Si tratta di un accordo tra gli Istituti Secondari di secondo grado dei Comuni di Bologna, San Lazzaro di Savena, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, nato per condividere procedure e prassi coordinate con le azioni previste dal Protocollo per l’accoglienza e l’inclusione del primo ciclo, per l’inserimento nel sistema scolastico degli alunni non italofoni in ambito scolastico, provenienti da paesi altri anche in corso d’anno.

 

protocollo accoglienza boProtocollo per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni stranieri. Documento pubblicato nel maggio del 2014. Finalità del protocollo è quella di definire prassi condivise di carattere organizzativo, amministrativo, comunicativo, educativo – didattico per pianificare le azioni di inserimento degli alunni stranieri, facilitandone l’ingresso nel sistema scolastico italiano.

 

 

linee guida boLinee guida per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni stranieri. Pubblicate nel mese di maggio 2014, nascono dalla sintesi e dalla rivisitazione delle buona pratiche sperimentate da alcune scuole di Bologna e costituiscono un quadro di riferimento entro cui le istituzioni scolastiche possono muoversi per elaborare un proprio protocollo di accoglienza specifico. Nello specifico, il documento tratta i seguenti argomenti: commissione accoglienza e integrazione alunni stranieri;  iscrizione e ammissione alla scuola di accoglienza; procedure di assegnazione alla classe e di accoglienza; il percorso personalizzato; suggerimenti per gli aspetti didattici e linguistici; le procedure di valutazione; orientamento; strumenti.

 

accordo quadro 2010Accordo Quadro per l’Accoglienza (orientamento, iscrizione, assegnazione alle classi e valutazione) degli studenti non italofoni nelle Scuole Secondarie di secondo grado, promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale Emilia – Romagna e ratificato il 20 ottobre 2010. Tale accordo tra gli Istituti Secondari di secondo grado di Bologna nasce con l’obiettivo di condividere procedure e buone prassi relativamente a informazioni e orientamento, iscrizione, assegnazione alle classi, personalizzazione dei percorsi di apprendimento e indicatori per la valutazione degli studenti stranieri.

 

cd leiCD>>LEI, Centro di documentazione, laboratorio per un’educazione interculturale. Centro Interculturale che fornisce servizi rivolti alle scuole per agevolare il lavoro degli insegnanti nell’accoglienza e nell’inserimento degli allievi stranieri o figli di migranti, nella valorizzazione e nello scambio delle buone prassi interculturali. Svolge attività di divulgazione e sperimentazione destinata a sostenere il lavoro di coloro che operano nell’ambito dell’educazione interculturale, attraverso seminari, corsi di aggiornamento, iniziative pubbliche, consulenze pedagogiche.

 

 report stranieri boAlunni stranieri e non italofoni nelle scuole statali primarie e secondarie di Bologna, anno scolastico 2013/2014. Si tratta di un fascicolo realizzato nell’ambito degli interventi di sostegno all’apprendimento linguistico rivolti agli allievi stranieri delle Scuole primarie e secondarie di primo grado della città, gestiti e coordinati dal CD>>LEI.
La pubblicazione restituisce la complessità delle scuole bolognesi in termini di presenza di allievi stranieri.

 

CASALECCHIO DI RENO

 

casalecchio di renoLInFA – Luogo per l’Infanzia, le Famiglie, l’Adolescenza – Intercultura – Mondo in classe. Sezione del sito del Comune di Casalecchio di Reno, nella quale si descrive il pregetto interculturale “Mondo in classe – Percorsi di educazione interculturale e di facilitazione all’inserimento scolastico di alunne e alunni provenienti da altri Paesi”, che si colloca all’interno del Patto per la Scuola, sistema formativo integrato tra Amministrazione Comunale e Istituzioni Scolastiche del territorio.

 

IMOLA

 

comune imolaComune di Imola – Centro per le famiglie. Raccoglie e mette a disposizione informazioni su tutti gli interventi a favore delle famiglie con figli minori, realizzati sul territorio sia dalle istituzioni che dalle associazioni e dal volontariato. Il Centro gestisce lo sportello “Il mondo a scuola”, punto di ascolto per le famiglie straniere con l’obiettivo di fornire le informazioni necessarie per accedere ai servizi educativi e scolastici presenti nel territorio e strumenti di facilitazione per l’integrazione scolastica dei bambini e dei ragazzi stranieri. Lo sportello realizza interventi extrascolastici di continuità nell’apprendimento della lingua italiana e nel consolidamento delle conoscenze linguistiche attraverso corsi di alfabetizzazione durante l’intero Anno Scolastico e un laboratorio linguistico estivo.

 

ImmagineProtocollo per l’accoglienza degli alunni stranieri - Città di Imola – Centro per le famiglie. Protocollo d’intesa, per gli anni scolastici 2012-2015, che definisce le modalità di accoglienza degli alunni stranieri nelle scuole imolesi. Tale documento è finalizzato a garantire le condizioni migliori possibili per un apprendimento efficace in un contesto accogliente, rispettoso delle esigenze e delle caratteristiche di ciascuno e capace di promuovere una cultura dell’accoglienza, dell’integrazione e del rispetto reciproco. Il protocollo contiene in allegato il documento integrativo “Metodologie e linee guida”, con un modello di Piano di studio personalizzato per alunni immigrati.

 

SAN LAZZARO DI SAVENA

 

san lazzaroSan Lazzaro Sociale – Servizi per ImmigratiPagina del portale di informazione e comunicazione sociale del Comune di San Lazzaro di Savena, in cui si descrivono anche i servizi volti a favorire l’inclusione scolastica degli alunni stranieri, tra i quali: il corso prescolastico estivo di italiano e i laboratori scolastici di lingua italiana L2.


 

admin logoCheck list scuole Bologna. Sintesi della mappatura dei materiali e delle informazioni contenuti nei siti degli Istituti scolastici dei Comuni capo – distretto della Città Metropolitana di Bologna.