Loghi istituzionali Sito Unione Europea Sito Ministero dell'Interno

Progetto

Il Fondo FEI (Fondo Europeo per l’Immigrazione)  ha lo scopo di aiutare gli Stati membri dell’Unione europea a migliorare la propria capacità di elaborare, attuare, monitorare e valutare tutte le strategie di integrazione, le politiche e le misure nei confronti dei cittadini di Paesi terzi, lo scambio di informazioni e buone prassi e la cooperazione per permettere ai cittadini di Paesi terzi, che giungono legalmente in Europa, di soddisfare le condizioni di soggiorno e di integrarsi più facilmente nelle società ospitanti.

Il progetto RefER PA rete per l’empowerment e la formazione in Emilia-Romagna per la PA, presentato dal Comune di Ferrara in qualità di Beneficiario Capofila, è stato finanziato dal Fondo Fei Annualità 2013, azione 9 Capacity building.

RefER PA si pone in linea di continuità con il progetto PARI (FEI Azione 7 “Capacity building” -AP 2012), già incentrato sulle azioni di rilevazione e miglioramento delle prassi territoriali implementate in materia di integrazione nei territori dei Comuni partner, creazione partecipata di una piattaforma multimediale e sistematizzazione delle procedure innovative sperimentate tramite un protocollo regionale

L’obiettivo generale del progetto è il miglioramento dell’efficacia ed efficienza dei servizi erogati in favore dei cittadini stranieri sul territorio della Regione Emilia-Romagna, attraverso azioni di sistema finalizzate all’introduzione di strumenti formativi e comunicativi multimediali e al rafforzamento delle reti di governance territoriali e inter-provinciali.

In particolare le azioni del progetto, rivolte ad operatori della pubblica amministrazione, hanno come obiettivi:

  • Qualificare l’offerta dei servizi pubblici rivolti ai cittadini di Paesi terzi e accrescere il novero di attori istituzionali e sociali coinvolti negli interventi per l’integrazione a livello regionale;Rilevare e sintetizzare l’organizzazione dei servizi e il fabbisogno formativo degli operatori della PA che interagiscono con cittadini stranieri in uffici “dedicati” e “periferici”;
  • Accrescere e uniformare le competenze degli operatori della PA che interagiscono con i cittadini stranieri a tutti i livelli tramite interventi formativi tematici declinati secondo i principali ambiti di riferimento delle attività legate all’integrazione;
  • Promuovere il coordinamento e la logica di rete tra i molteplici sistemi di servizi informativi per cittadini stranieri presenti a livello regionale, attraverso azioni di supporto e monitoraggio che ne indirizzino l’organizzazione incentivando la redazione di protocolli e accordi operativi;
    Diffondere il tema oggetto dell’intervento e le metodologie implementate a livello nazionale e influenzare i decision maker

Sono state individuate, in fase progettuale, sei tematiche:

A ciascun partner  è stata assegnata una tematica da approfondire e sulla quale svolgere un lavoro di ricerca e di mappatura a livello territoriale.

Partendo dalla ricerca, verrà prodotto del materiale in-formativo che sarà caricato nella sezione E-learning di questa piattaforma, saranno, inoltre, organizzati seminari e workshop da ciascun partner, inerenti alla propria tematica.